Dutch Touch Rome 2007-STILISTI EMERGENTI OLANDESI (ALTAMODA ROMA, ROMA9-11 LUGLIO 2007)

Joline Jolink © photo by Peter Stigter

Da lunedì 9 a mercoledì 11 luglio 2007, nell’ambito della manifestazione AltaRomaAltaModa, ha luogo Dutch Touch Rome 2007, un’ampia sezione dedicata alla moda emergente dei Paesi Bassi, promossa dalla Dutch Fashion Foundation, da Modint Export, Associazione di categoria del settore tessile olandese, e dall’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, con il sostegno del Ministero olandese degli Affari Economici (EVD) – Agenzia per la Cooperazione e l’Imprenditoria in ambito internazionale.

La Dutch Fashion Foundation porta avanti da alcuni anni Dutch Touch nelle più prestigiose passerelle della moda internazionale – New York, Parigi e Roma –, progetto volto alla promozione dei talenti emergenti della scena fashion dei Paesi Bassi e alla commistione dei vari generi artistici, con la moda.

 Fitto il programma di appuntamenti della moda olandese a Roma, dove gli stilisti presentano le loro nuove collezioni per la Primavera / Estate 2008:

 Lunedì 9 luglio (ore 18.00) presso l’Auditorium Sala A:

sfilata di cinque talenti emergenti nel panorama della moda olandese:

Joline Jolink, Mada van Gaans, Daryl van Wouw, Conny Groenewegen e Angelos Bratis.

 

Martedì 10 (ore 15.00 – 20.00) presso la sede dell’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi (Via Michele Mercati, 8):

inaugurazione con aperitivo dello showroom, con l’esposizione delle collezioni complete degli stilisti olandesi. Nel corso del vernissage saranno presentati anche dei singolari “tableaux vivants” e alcuni video.

 Mercoledì 11 (ore 15.00 – 20.00):

ancora aperto lo Showroom con il meglio della moda olandese emergente, presso l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi.

 Gli stilisti presenti alla sfilata del 9 lugli

Joline Jolink si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Arnhem nel 2003, selezionata poi per il prestigioso Fashion Institute Arnhem, “Generation 6”, laureandosi nel gennaio del 2005. Diverse le sue collaborazioni con la DFF, grazie a cui ha presentato le sue collezioni sulle passerelle di Parigi, New York ed Amsterdam. Nel gennaio del 2006 Joline Jolink ha lanciato la sua linea personale chiamata j o l i n e j o l i n k, caratterizzata dalla ricerca del confort e al contempo della sensualità, sempre in associazione con materiali naturali, in una cifra stilistica quanto mai femminile. La collezione che presenta a Roma prende ispirazione dalla riflessione sullo stato d’animo della donna, in equilibrio fra un senso di chiusura e sentimenti di serenità, tradotti in creazioni che vanno dalle forme più strettamente geometriche a quelle più naturali e morbide. Stoffe a righe sono usate con motivi geometrici che cambiano forma nel drappeggio. Joline ha espresso la sua esigenza di versatilità attraverso una collezione che offre forme austere e squadrate ma con del volume, per quei momenti in cui una donna avverte la necessità di sostegno ed energia. (http://www.jolinejolink.com/)

 Mada van Gaans si è laureata con un Master al Fashion Institute Arnhem nel 2004, dopo essersi diplomata all’Istituto di moda di Amsterdam. Le sue creazioni hanno sfilato sulle passerelle di Parigi e New York, con la DFF. Questa è la sua prima apparizione in Italia. Le creazioni di Mada sono spesso ispirate ai miti che richiamano la figura femminile. I suoi abiti sono femminili, giovani, chic, sensuali, ricchi di dettagli e realizzati con tessuti raffinati. La maestria dell’artigianato tradizionale di culture diverse è un elemento importante per lei, che considera una vera e propria sfida trasporre queste tecniche in uno stile nuovo. Al momento Mada sta lavorando sulle collezioni del suo brand personale e contemporaneamente collabora con diverse aziende, tra le sue recenti creazioni una speciale collezione in pelle scamosciata “Need You di Mada van Gaans”, per il marchio “Need you” e gli orologi di lusso in edizione limitata per la linea Belle Arti di Longines.

 Prima di laurearsi nel 2005 con un Master al Fashion Institute Arnhem, Daryl van Wouw si è diplomato all’Accademia di Arte e Design di Arnhem. Daryl, cresciuto in una famiglia multiraziale con madre originaria del Suriname e padre olandese, ha colto il meglio dalle due culture e la capacità di fare della commistione, uno stile. Vive e lavora ad Amsterdam, dove si dedica alla creazione di una moda femminile che sia al contempo elegante e pratica, adatta a tutte le occasioni. Le sue collezioni perciò sono un ecclettico mix di alta moda e stile urbano. Come freelance van Wouw ha lavorato per importanti brand come Converse, Swatch e Nissan.

 Nel realizzare le sue creazioni Conny Groenewegen è affascinata da ciò che si cela in un materiale, in una stampa o un’applicazione, rivelando qualcosa sull’indumento e indirettamente sulla persona che lo indossa. La sua attenzione si è spostata poi dai dettagli all’intero indumento. Dopo aver creato una serie di accessori e gioielli nel 2004 e 2005, ha presentato la sua collezioni di abiti femminili ‘Rupture F/W 06’, durante la settimana della moda di Amsterdam nel gennaio 2006. Questa collezione consisteva in pelle traforata con sotto maglie di cashmere. La pelle traforata era un elemento a metà tra decorazioni in pizzo lavorato ed aperture che contribuiscono al taglio del vestito. Lavorando sull’idea della decorazione in pizzo sempre più simile a tagli sulla pelle, Conny è arrivata ad usare tagli e buchi in un modo più strutturale ed astratto. Conny ha studiato Fashion Design e 3D Mixed Media all’Accademia “Willem de Kooning” a Rotterdam, prima di seguire il Master 3D in Tessuti dello stilista Yoshiki Hishinuma a Tilburg.

Conny sta oggi lavorando su nuove tecniche di lavoro a maglia idea di base della sua nuova collezione presentata al Dutch Touch Rome.

 Dopo due anni di assenza torna ad AltaRoma Angelos Bratis, in questa occasione in collaborazione con la DFF, per presentare le sue nuove creazioni. Originario della Grecia, Bratis si è laureato con un Master al Fashion Institute Arnhem nel gennaio 2003, anno in cui con la DFF ha iniziato a mostrare le sue collezioni nelle più importanti capitali della moda, Parigi, Roma, New York. Tra le sue importanti collaborazioni da segnalare anche il ruolo di assistente alla Maison Gattinoni. Per la primavera/estate 2008 Bratis vestirà la sua donna ideale con eterei abiti da sera e coordinati per il giorno, che sembrano riflettere la luce. Cotoni arricciati e tulle contrastanti multi strato, che creano giochi di luce e ombra, mentre jersey ondulati fanno volume attorno al corpo flirtando con il vento. Tra i suoi numerosi estimatori e clienti anche la famosa boutique Maria Luisa a Parigi e Degli Effetti a Roma (http://www.angelosbratis.gr/).

 Oltre ai cinque stilisti già presenti all’Auditorium, il 10 luglio esporranno i loro lavori allo showroom presso l’Ambasciata dei Paesi Bassi anche altri sei tra stilisti ed artisti, tutti legati al mondo del fashion, nello spirito di commistione dei generi che caratterizza il lavoro della Dutch Fashion Foundation. Le collezioni complete di tutti gli stilisti olandesi già presenti all’Auditorium e degli stilisti Roswitha van Rijn, Marlies Dekkers e Julie Costa saranno indossate da modelle che si presenteranno agli occhi del visitatore come veri e propri tableau vivant. Contemporaneamente si potranno ammirare anche le creazioni grafiche di Bas manders, le opere video di Willem Gerritsen e le immagini fotografiche di Sabrina Bongiovanni e Barrie Hullegie.

 La stilista olandese Roswitha van Rijn crea scarpe di alta moda. Usa la pelle rispettandone l’origine ed elementi naturali per avvicinare le persone alla natura, per apprezzare le bellezze di una natura, spesso dimenticata. Roswitha van Rijn lavora a stretto contatto con gli stilisti di moda per cogliere lo spirito dei tempi piuttosto che seguire le tendenze.

 Le creazioni di Marlies Dekkers sono ben conosciute per il loro stile particolarmente innovativo, per la loro perfezione nei dettagli, così come l’uso di materiali moderni e di tecniche innovative. Marlies Dekkers disegna abiti e lingerie per deliziare le donne ed ha avuto la sua formazione lavorando per un marchio affermato e ovunque apprezzato per le sue collezioni dal carattere rivoluzionario.

 La stilista olandese Julie Costa combina una grande quantità di fili, stoffe e materiali raccolti in tutto il mondo per la sua linea di accessori “Treasures”. Julie mette insieme accessori e gioielli per realizzare sofisticate ed innovative creazioni. Nella sua linea sono presenti cappelli, mantelle, scialli e borse, che vogliono dare un tocco distintivo e di classe ad ogni completo.

 L’occhio attento ed interessato al mondo della moda di Bas manders è evidente nel suo lavoro grafico. Manders ha lavorato come art director nel campo della pubblicità e del design per marchi come ELLE Pret-a-porter e Coca Cola. Ha lavorato per la Dutch Fashion Foundation su diversi progetti come WonderHolland a Roma, Un omaggio alla Dutch Fashion Foundation e alla campagna pubblicitaria Dutch Touch.

 Filmmaker, Willem Gerritsen ha fondato una sua compagnia “G6 Productions”, producendo spot pubblicitari, film e show televisivi per molti clienti. Ha anche diretto video musicali e corti cinematografici, in cui si avverte particolarmente il suo interesse nel campo della moda che traspare attraverso un certo stile nel raccontare una storia con un occhio attento e raffinato. Il suo lavoro è a cavallo tra la pubblicità e l’arte.

 I fotografi Sabrina Bongiovanni e Barrie Hullegie di solito lavorano individualmente, ma collaborano insieme in occasione della maggior parte dei progetti inerenti la moda. Con una visione condivisa dei valori estetici ed un approccio sopratutto concettuale, creano lavori che ci conducono in un mondo immaginario. Le loro fotografie mostrano un’affascinazione per la fotografia narrativa e cinematografica.

 Dutch Touch 2007 conclude “Olandiamo?”, il festival culturale promosso dall’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi organizzato in occasione della riapertura della ristrutturata sede diplomatica a Roma.

 La Dutch Fashion Foundation ha un ruolo decisivo nel dare impulso al mondo della moda olandese, sia dal punto di vista culturale che economico, a livello nazionale ed internazionale. Con base ad Amsterdam, la DFF lavora con una rete dei più talentuosi stilisti olandesi ed è un ente chiave nella rete creativa di fotografi, grafici e artisti che operano nel campo della moda.

 Per informazioni: Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi

Tel. 06/32286001

www.olanda.it
Dutch Fashion Foundation: T 0031 (0)20 6170957
info@dutchfashionfoundation.com

http://www.dutchfashionfoundation.com/

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*